Avviso pubblico che destina 2 milioni di euro per le proposte di acquisizione, produzione e valorizzazione di opere dell’arte e della creatività contemporanea anche internazionale, destinate a incrementare le collezioni pubbliche italiane.
Scadenza: 18 dicembre 2020

 

Leggi di più

La Direzione Generale Creatività Contemporanea (DGCC) del MiBACT emana l’avviso pubblico Piano per l’Arte Contemporanea (PAC) 2020 che destina 2 milioni di euro per le proposte di acquisizione, produzione e valorizzazione di opere dell’arte e della creatività contemporanea anche internazionale, destinate a incrementare le collezioni pubbliche italiane.

Il PAC, istituito dall’art. 3 della Legge n.29/2001, è uno dei primi strumenti attraverso cui il MiBACT arricchisce il patrimonio pubblico di arte contemporanea e, a partire da questa edizione, si estende a tutti gli ambiti di competenza della Direzione Generale Creatività Contemporanea, dall’arte all’architettura, dal design alla moda.

Per l’edizione del PAC 2020, la DGCC collabora con la Direzione Generale Musei, per coinvolgere tutti i musei, istituti, luoghi della cultura pubblici, anche non specializzati nel settore dell’arte contemporanea, che tuttavia intendono estendere le proprie collezioni ai linguaggi del contemporaneo.

Obiettivi del bando pubblico sono il finanziamento di nuove acquisizioni, il sostegno delle committenze pubbliche di opere di artisti affermati, mid-career, emergenti anche site specific, al fine di arricchire in modo significativo le collezioni dei soggetti proponenti. Il PAC sostiene inoltre la valorizzazione delle opere d’arte contemporanea ricevute in donazione, nel corso degli ultimi tre anni. Le proposte, che possono essere presentate da tutti i musei e luoghi della cultura pubblici italiani (statali, regionali, provinciali, civici) dovranno dimostrare una linea di programmazione nel campo del contemporaneo.

Nella sezione “Documentazione” sono scaricabili il bando e gi allegati.

Scadenza: 18 dicembre 2020



Seguici su: