Sono 12 i vincitori di “PRENDI PARTE! Agire e pensare creativo”, il bando promosso DGAAP volto al finanziamento di iniziative culturali che prevedano la realizzazione di attività creative nelle aree caratterizzate da situazioni di marginalità economica e sociale, con il coinvolgimento di giovani tra i 18 e i 29 anni - con particolare preferenza per i NEET (ragazzi che non studiano e non lavorano).
I progetti vincitori del bando PRENDI PARTE! sono stati proposti da:

E-Motion Gruppo Phoenix (Abruzzo)
Fondazione Trame (Calabria)
Fondazione Morra (Campania)
Fondazione Morra Greco (Campania)
Istituzione Bologna Musei - MAMBo (Emilia Romagna)
Associazione Culturale Wunderkammern (Lazio)
Fondazione Wurmkos Onlus (Lombardia)
Mare Culturale Urbano (Lombardia)
Associazione Culturale Museo Ettore Fico (Piemonte)
Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva (Sicilia)
Associazione Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci (Toscana)
Fondazione Museion (Trentino-Alto Adige).

 

Leggi di più

“Il gran numero di candidature presentate dimostra la forte esigenza di ricevere un supporto concreto per l’organizzazione di attività che agiscano come strumento di valorizzazione territoriale e favoriscano l’accesso alla cultura a chi ha meno opportunità e vive nei territori periferici. Con questo progetto vogliamo investire sull’energia creativa dei giovani, affinché possano acquisire competenze professionali e vivere importanti esperienze di crescita personale” ha dichiarato Federica Galloni.

I progetti presentati, finanziati per un ammontare complessivo di 600mila euro, prevedono la realizzazione di iniziative che coinvolgeranno i giovani in svariate attività come: la gestione museale, l’organizzazione di mostre e manifestazioni, il giornalismo civico e lo sviluppo di progetti di fotografia sociale o di street art. Tutte le proposte hanno un focus specifico sulle realità marginali e periferiche coinvolte e sono state concepite proprio a partire dalle esigenze specifiche del contesto territoriale, delle sue criticità e delle opportunità rilevate.
 
Seguici su: