VARIA – Video ARte in ItaliA è la piattaforma che restituisce i risultati del Censimento degli Archivi della video arte e dei film d’artista in Italia, progetto promosso dalla Direzione Generale Creatività contemporanea e Rigenerazione urbana e le università di Torino, Milano Bicocca, Udine e Sapienza di Roma, con la collaborazione dell’ICCD. Il progetto ha lo scopo di censire i fondi e le consistenze di opere e documentazioni in video e pellicola (dal 1965 a oggi) distribuite sul territorio nazionale, in istituzioni pubbliche e private.

 

Leggi di più

La piattaforma è alimentata dai dati raccolti dalla mappatura eseguita su scala nazionale e coordinata a livello regionale da studiosi e professionisti che lavorano nell’ambito dello studio e dell’archiviazione delle pratiche audio visuale. La piattaforma è in continuo aggiornamento e strutturata per garantire l’auto-implementazione dei dati attraverso la possibilità di enti pubblici e privati di partecipare al censimento.
La ricaduta che si auspica di avere attraverso il progetto e la relativa piattaforma riguarda, da un lato, conoscere e valorizzare le pratiche artistiche audiovisive, anche in prospettiva della loro conservazione, per arrivare – non da ultimo – a una revisione della storia della video arte e del film d’artista in Italia, la quale presenta molte lacune dovute in primo luogo alla difficoltà di accedere agli archivi e alle opere conservate su supporti obsoleti o a rischio di obsolescenza; dall’altro l’intento di individuare una metodologia di catalogazione e dei relativi protocolli e modelli di preservazione in grado di gestire la complessità insita nel video e nella pellicola e nelle forme espressive ad essi legate (trasmissione o proiezione mono o multi canale, video installazione, video performance ecc.). Il progetto intende infine trattare le questioni legali relative alla gestione di opere orfane o di opere la cui situazione giuridica non è del tutto chiara, trattandosi spesso di copie la cui origine è di difficile ricostruzione.

La Direzione Generale Creatività contemporanea e Rigenerazione urbana coordina un gruppo di lavoro costituito dall’Università degli Studi di Torino, il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Bicocca, il Dipartimento di Studi Umanistici e del Patrimonio Culturale dell’Università degli Studi di Udine, il Dipartimento di Pianificazione, Design e Tecnologie dell’Architettura dell’università di Roma La Sapienza, con la collaborazione dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD) che ha promosso congiuntamente l’iniziativa e porta avanti il progetto.

 

Procedure e informazioni

Al censimento possono partecipare tutti i musei, le fondazioni, le associazioni, i privati, le famiglie e gli artisti che conservano presso di loro consistenze di opere d’arte, film d’artista o documentazione su supporti video sia analogici che digitali.

Per partecipare al censimento clicca qui : http://varia.beniculturali.it/my-account/

 

Seguici su: